Commercialista d’impresa a Milano: quando contattare un professionista

La professione del commercialista è una delle più ambite tra i giovani laureati in economia: questa figura possiede competenze che gli consentono di spaziare in diversi ambiti,
dalla conoscenza del diritto fiscale a quello tributario, dalla contabilità alla consulenza.

I commercialisti d’impresa a Milano, in particolare, dimostrano una naturale inclinazione verso il controllo di gestione e la consulenza del lavoro, due ambiti molto rilevanti per le aziende del capoluogo meneghino (e in generale di tutte quelle che desiderano crescere su solide basi economiche).

 

 

 


Di cosa si occupa il commercialista d’impresa

Il commercialista è un professionista che svolge un’attività di consulenza in ambito commerciale, economico e tributario e, di conseguenza, gestisce una serie di attività quali:

  •  l’amministrazione e la liquidazione di aziende, di patrimoni e di singoli beni;
  • le perizie e le consulenze di tipo tecnico;
  • le ispezioni e le revisioni amministrative;
  • la verifica dell’attendibilità dei bilanci, di conti, di scritture e di ogni altro documento contabile delle imprese e di enti pubblici e privati;
  • i regolamenti e le liquidazioni di avarie;
  • le funzioni di sindaco e di revisore in società commerciali, enti non commerciali ed enti pubblici.

La professione di commercialista può trovare espressione in due figure principali, quella del dottore commercialista e del revisore contabile. Il primo può espletare tutte le funzioni precedentemente elencate mentre il secondo non può, ad esempio, avere rapporti con le società di capitali e non può certificare i bilanci. Il dottore commercialista è dunque la figura più adatta a svolgere l’attività di commercialista di impresa.

Per comprendere meglio quali siano, nel concreto, le procedure che il commercialista d’impresa può svolgere per supportare le aziende è opportuno vedere tre esempi particolarmente eloquenti.

Cessioni asset societari

L’art. 36 comma 1-bis del D.L. 112 del 25 giugno 2008 convertito nella legge 133 del 6 agosto 2008, permette che il trasferimento delle quote sociali delle società a responsabilità limitata possa essere effettuato non solo dai notai, ma anche dai commercialisti.

La legge consente di utilizzare una procedura semplificata e sicuramente meno dispendiosa, permettendo alle parti interessate di non dover ricorrere al notaio.
Il commercialista ha il compito di occuparsi della cessione quote di S.r.l. e di verificare preliminarmente che esistano le condizioni previste dalla legge effettuando gli stessi controlli che spetterebbero ad un notaio.
Il commercialista dovrà in particolare: accertare l’identità delle parti coinvolte nella transazione e la loro capacità di agire; verificare il regime patrimoniale del coniuge di chi cede le quote, perché se risulta esserci la comunione di beni, è necessario avere l’autorizzazione di entrambi; accertare la reale proprietà delle quote da parte di chi le vuole cedere; verificare che non vi siano limiti o vincoli statutari della società circa il passaggio di quote e controllare altresì l’assenza di diritti altrui sulle quote stesse; accertare che il trasferimento delle quote non violi norme relative alla sicurezza pubblica.

Fondazione nuova Srl con commercialista

Il decreto Mise del 17 febbraio 2016 e il decreto direttoriale 1 luglio 2016, accompagnati dalle istruzioni operative per le Camere di Commercio, hanno reso concreta la possibilità di costituire una start-up mediante la sottoscrizione dell’atto costitutivo e dello statuto con dispositivo di firma digitale.
Sul portale del Registro delle Imprese è operativo il servizio per la predisposizione dell’atto costitutivo delle start-up con il modello tipizzato dal Mise. È possibile farne uso unicamente per la costituzione di start-up società a responsabilità limitata.
In questi casi si sceglie di rivolgersi ad un commercialista: si affida la pratica di costituzione al consulente fiscale, il quale gestisce tutta la parte burocratica.
Dunque, il commercialista si occupa di:richiesta della partita IVA, iscrizione al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, iscrizione all’INPS, vidimazione dei libri contabili.

Cerchi un commercialista d’impresa a Milano? Restiamo in contatto

Se si è alla ricerca di un commercialista di impresa a Milano, Studio Parotelli mette a disposizione dei propri clienti un team di esperti pronti a far fronte a qualunque esigenza legale e commerciale. Affidabilità, collaborazione e capacità sono i principi base che guidano tutte le attività professionali svolte dallo Studio Parotelli.

Fonti:

Unicusano.it/blog/didattica/corsi/come-diventare-commercialista
36commercialisti.com/faq/definizione-commercialista
Informazionefiscale.it/cessione-quote-srl-commercialista-senza-notaio-come-funziona
Aaltalex.com/documents/news/2016/11/07/start-up-innovativa-costituzione-senza-notaio
Soldioggi.it/costituzione-srl-14820.html
Studioparotelli.com/contatti

Perché affidarti a noi

Siamo un team di professionisti che collabora in maniera proficua e produttiva: ciascuno di noi mette le proprie competenze e la professionalità al servizio della risoluzione dei problemi dei nostri clienti, accompagnandoli verso il percorso più adatto e conveniente. Affidabilità, collaborazione e capacità sono i valori che ci guidano nella nostra attività.

Richiedi un preventivo GRATUITO

E-mail: [email protected] - Pec: [email protected] - Numero Verde: 800 58 92 21




© Studio Parotelli 2019 | Via Carlo Tenca 22, 20124 Milano (MI) | P.Iva 03376850131 | Made by WebinWord