L’importanza del consulente del lavoro nel post Covid

Il consulente del lavoro è una figura professionale chiave nel mondo delle organizzazioni pubbliche e private.

La caratteristica fondamentale di questo professionista è la versatilità: infatti, gestire adeguatamente il personale è una mansione complessa che richiede flessibilità e una grande capacità organizzativa.

Queste skill si sono dimostrate ancor più fondamentali durante l’emergenza sanitaria e altrettanto si dimostreranno nei prossimi mesi durante i quali le aziende si troveranno a dover fronteggiare e risolvere importanti problematiche riguardo la gestione dei dipendenti.

 

 

 


Di cosa si occupa il consulente del lavoro

Il consulente del lavoro è un libero professionista che si occupa verticalmente della gestione dell’inquadramento del personale, della gestione di relazioni, comunicazioni e pratiche principalmente con i Centri per l’Impiego, la Direzione del Lavoro, l’INAIL, l’INPS e con le Organizzazioni Sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro. Si configura, quindi, come una figura fondamentale all’interno dell’azienda in quanto funge da ponte tra la dirigenza, i dipendenti stessi e i reparti amministrativi. Proprio per questo tra le sue principali attività rientrano le seguenti mansioni:

  • Inquadramento dei dipendenti in azienda: in base al piano di sviluppo e alle possibilità dell’azienda il consulente del lavoro può suggerire la posizione e la tipologia di contratto più adeguato alla figura da inserire;
  • Assolve agli adempimenti previdenziali e assicurativi: da questo punto di vista il consulente del lavoro si occupa di tutti gli adempimenti che l’azienda deve svolgere nei confronti di enti terzi in favore del dipendente o collaboratore;
  • Consulente in materia di lavoro: questo professionista ha la responsabilità di consigliare l’imprenditore sulle soluzioni che possono essere attuate per garantire il miglior inserimento possibile alla risorsa all’interno del team.
  • Elaborazione buste paga, cedolini e contributi: il consulente del lavoro si occupa della gestione dei dipendenti e dei collaboratori a 360° dall’assunzione alla elaborazione degli stipendi e delle buste paga.

I consulenti del lavoro si occupano, dunque, di coadiuvare grandi aziende e PMI nella gestione del personale e nel rispetto delle leggi vigenti in materia. Ogni azienda, a prescindere dalla propria dimensione, deve svolgere una serie di adempimenti previsti dalla legge e necessita di professionisti in grado di potersi occupare al meglio di tali attività: il consulente del lavoro è il professionista adatto per seguire tutte le fasi di un rapporto di lavoro tra azienda e dipendente.

L’importanza del consulente del lavoro nell’era Covid

La categoria dei consulenti del lavoro ha fatto fronte all’emergenza Covid elaborando una serie di soluzioni digital utili a riorganizzare le attività professionali, sia nel periodo corrispondente che in quello successivo al lockdown.

Sono stati adottati software specifici – da Team Viewer a Supremo – al fine di gestire lo studio da remoto attraverso la condivisione desktop, il trasferimento dei file e l’utilizzo di piattaforme online per pianificare riunioni e videoconferenze. Chi non ne era già dotato, ha attivato una rete virtuale privata (Vpn) per restare instaurare una connessione con lo studio.
Tra le varie soluzioni si considerano anche: applicazioni per la social collaboration, strumenti per il project management e, qualora sia stato ritenuto necessario, l’acquisto di dispositivi per lo smart working e investimenti in sicurezza dati e archiviazione. Oltre alle applicazioni disponibili sul mercato, la Cassa di categoria (Enpacl) ha messo a disposizione degli iscritti, a titolo gratuito per un anno, una piattaforma prodotta dalla società Lifesize, che ospita «meeting» anche di 300 persone per volta.

La categoria dei consulenti del lavoro è dunque in prima linea nel processo di digitalizzazione del lavoro.I prodotti informatici messi a disposizione degli iscritti dagli enti di categoria sono numerosi: dal TC Procedure, sistema innovativo per la gestione degli adempimenti di studio, al Formulario Easy fino a Incarico Smart.
La crisi sanitaria ha rafforzato l’importanza della figura del consulente del lavoro, in quanto il suo contributo è stato fondamentale per poter garantire un corretto svolgimento delle attività professionali nonostante le restrizioni.

Cerchi un consulente del lavoro a Milano? Restiamo in contatto

Se si è alla ricerca di un consulente del lavoro a Milano, Studio Parotelli mette a disposizione di aziende e PMI le proprie competenze nell’ambito della consulenza del lavoro a Milano. Ogni membro del team è altamente specializzato in un determinato ambito di competenza per poter fornire supporto di alto profilo.

Fonti:

Informazionefiscale.it/come-diventare-consulente-del-lavoro-laurea-tirocinio-esame-di-stato
Unicusano.it/blog/didattica/corsi/cosa-fa-un-consulente-del-lavoro
Ilsole24ore.com/art/per-consulente-lavoro-e-l-ora-investire-sicurezza-ADXpFUe
Ilsole24ore.com/art/l-offerta-tech-i-consulenti-lavoro-arriva-anche-enti-categoria-AD6EEUe

Perché affidarti a noi

Siamo un team di professionisti che collabora in maniera proficua e produttiva: ciascuno di noi mette le proprie competenze e la professionalità al servizio della risoluzione dei problemi dei nostri clienti, accompagnandoli verso il percorso più adatto e conveniente. Affidabilità, collaborazione e capacità sono i valori che ci guidano nella nostra attività.

Richiedi un preventivo GRATUITO

E-mail: [email protected] - Pec: [email protected] - Numero Verde: 800 58 92 21




© Studio Parotelli 2019 | Via Carlo Tenca 22, 20124 Milano (MI) | P.Iva 03376850131 | Made by WebinWord