Quando conviene rimanere nel regime fiscale forfettario

Quando si apre una nuova attività nel nostro Paese, la principale preoccupazione di liberi professionisti e imprenditori riguarda la tassazione.
A complicare il quadro già complesso del nostro sistema tributario, la normativa in materia cambia continuamente rendendo necessario rivolgersi a professionisti del settore che siano sempre aggiornati su questo argomento.

 

 

 

 


 

Cosa è il regime forfettario

Il regime forfettario, confermato dalla legge di stabilità del 2018, è l’unico regime fiscale agevolato disponibile in Italia che consente al contribuente di godere di un’aliquota particolarmente conveniente, pari al 15% sull’imponibile. Inoltre, chi aderisce al regime forfettario ha l’imposta ridotta al 5% per i primi 5 anni. Il cosiddetto “regime forfettario” sostituisce il precedente “Regime dei minimi” da considerarsi abrogato ma ancora valido per coloro che hanno aperto una partita iva entro il 2015. Al regime forfettario erano ammessi, fino al 31 dicembre 2018 chi era in possesso dei seguenti requisiti:

  • rimanere al di sotto di determinate soglie per i ricavi e i compensi. Questi importi variano in base al codice ATECO dell’attività svolta;
  • Non superare la soglia di 20.000€ per il costo dei beni strumentali;
  • Non superare i 5.000€ di costi come lavoro dipendente.

Con la Legge 145/2018 (entrata in vigore da gennaio 2019 in concomitanza con la fatturazione elettronica) sono stati modificati i requisiti di accesso: da allora per poter accedere al regime forfettario è sufficiente ottenere ricavi o compensi non superiori a 650.000€, a prescindere che si sia un’azienda o un libero professionista.

Le aliquote del regime forfettario

Cerchiamo di fare chiarezza ed esprimere chiaramente quali siano aliquote di chi aderisce al regime forfettario. Vediamolo passo dopo passo:

  1. Calcolare l’imponibile: per calcolare il tuo reddito imponibile devi ricorrere al codice ATECO che hai scelto prima di aprire la tua partita iva (sia personale sia aziendale). A questo è associato un coefficiente di redditività che deve essere moltiplicato il reddito. È possibile consultare la tabella sul sito ISTAT.
  2. Sottrarre i contributi previdenziali obbligatori che possono variare a seconda di numerosi fattori.
  3.  Moltiplicare l’importo ottenuto per il 15% (aliquota prevista dal regime forfettario).

Appare evidente, quindi, come al di là delle semplificazioni sopra riportate, valutare se rimanere o meno all’interno del regime forfettario sia una decisione rilevante. Pertanto, è fondamentale fare affidamento ad un commercialista a Milano professionista che, grazie alla profonda conoscenza del sistema tributario italiano, possa suggerire la scelta migliore. Infatti, per poter aderire al regime forfettario è necessario assicurarsi in maniera precisa di poter godere di tutti i benefici che questo comporta (per citarne solo uno, il complessivo alleggerimento degli adempimenti fiscali e delle scritture contabili che sono richieste).

Hai bisogno di una consulenza fiscale a Milano? Contattaci

Se sei alla ricerca di uno studio di commercialisti a Milano esperti in consulenza tributaria e fiscale, puoi fare riferimento a Studio Parotelli. Grazie all’esperienza nel settore, possiamo affiancarti e fornirti tutti gli strumento per valutare se aderire al regime forfettario o meno. Professionalità, trasparenza e rispetto della privacy sono solo alcuni degli elementi che contraddistinguono il nostro studio di commercialisti a Milano.

Perché affidarti a noi

Siamo un team di professionisti che collabora in maniera proficua e produttiva: ciascuno di noi mette le proprie competenze e la professionalità al servizio della risoluzione dei problemi dei nostri clienti, accompagnandoli verso il percorso più adatto e conveniente. Affidabilità, collaborazione e capacità sono i valori che ci guidano nella nostra attività.

Richiedi un preventivo GRATUITO

E-mail: [email protected] - Pec: [email protected] - Numero Verde: 800 58 92 21




© Studio Parotelli 2019 | Via Via Achille Zezon 4, 20124 Milano (MI) | P.Iva 03376850131 | Made by WebinWord