Seguici su: FB | IG

Riscaldamento 2022: un’ora in meno al giorno

11 Ottobre 2022

Riscaldamento 2022: un’ora in meno al giorno

Quando verranno attivati i riscaldamenti sul territorio nazionale? 

Il Ministero per la Transizione Ecologica, ha stilato una serie di regole per combattere il caro energia e aumentare lo stoccaggio di risorse energetiche per far fronte al lungo inverno senza le forniture inviate da Mosca. I condomini in base alla fascia di appartenenza dalla A alla F avranno degli obblighi da rispettare sulla data e la durata di attivazione degli impianti di riscaldamento.

Il MITE guidato dal ministro Cingolani ha predisposto le linee guida necessarie al fine di adempiere al Decreto 6 ottobre 2022  per definire:

  1. i nuovi limiti di esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a metano,
  2. la riduzione dei valori massimi delle temperature degli ambienti riscaldati per il prossimo inverno,

previsti dal Piano di riduzione dei consumi di gas.

In particolare, nella stagione invernale 2022-2023 il limite di esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a gas naturale:

  • viene ridotto di 15 giorni per quanto riguarda l’accensione totale
  • ridotto di un’ora con riferimento alla durata giornaliera di accensione.

Riscaldamento 2022: un’ora in meno al giorno

La riduzione del periodo di accensione è attuata posticipando di 8 giorni la data di inizio e anticipando di 7 giorni la data di fine esercizio, in relazione alle date previste per le diverse zone climatiche.

L’ esercizio degli impianti termici indicati è consentito con i seguenti limiti:

1) Zona A: ore 5 giornaliere dal 8 dicembre al 7 marzo;

2) Zona B: ore 7 giornaliere dal 8 dicembre al 23 marzo;

3) Zona C: ore 9 giornaliere dal 22 novembre al 23 marzo;

4) Zona D: ore 11 giornaliere dal 8 novembre al 7 aprile;

5) Zona E: ore 13 giornaliere dal 22 ottobre al 7 aprile;

6) Zona F: nessuna limitazione.

Qui è possibile consultare l’elenco completo di tutti i Comuni italiani (fonte: Anaip).

Saranno possibili deroghe?

In caso di condizioni meteorologiche particolarmente rigide, i sindaci dei singoli comuni possono consentire l’accensione degli impianti anche in periodi di tempo più ampi – seppur con dei limiti da rispettare.

Il riscaldamento dovrà essere tuttavia accesso giornalmente per un periodo continuativo?

Non necessariamente: l’utilizzo giornaliero degli impianti di riscaldamento può essere suddiviso in due o tre sezioni orarie, purché comprese tra le ore 5:00 e le ore 23:00.
In caso di caldaia centralizzata a livello condominiale, tali orari vanno decisi dall’Assemblea dei condòmini.

Quale temperatura dovrà essere impostata?

La temperatura degli ambienti interni dev’essere impostata a 20°C. Vi è una tolleranza di 2°C, quindi fino a un massimo di 22°C.

Sebbene tali restrizioni sopra indicate sono vincolanti, non trovano applicazione:

  • per gli ospedali, cliniche o case di cura (comprese quelle per minori o anziani), per le strutture protette per l’assistenza ed il recupero dei tossico-dipendenti e di altri soggetti affidati a servizi sociali pubblici;
  • per le sedi delle rappresentanze diplomatiche e di organizzazioni internazionali, se non ubicate in stabili condominiali;
  • per scuole materne e asili nido;
  • per piscine, saune e assimilabili;
  • per edifici adibiti ad attività industriali ed artigianali e assimilabili, nei casi in cui ostino esigenze tecnologiche o di produzione.

L’ENEA inoltre, ha diffuso una guida con indicazioni essenziali per una corretta impostazione della temperatura di riscaldamento. Il Decreto MITE prevede che gli amministratori di condominio metteranno a disposizione la guida ai condomini.

Riscaldamento 2022: un’ora in meno al giorno, qualche ulteriore chiarimento? Non esitare a contattare lo Studio Parotelli.



        Perché affidarti a noi

Siamo un team di professionisti che collabora in maniera proficua e produttiva: ciascuno di noi mette le proprie competenze e la professionalità al servizio della risoluzione dei problemi dei nostri clienti, accompagnandoli verso il percorso più adatto e conveniente. Affidabilità, collaborazione e capacità sono i valori che ci guidano nella nostra attività.

Richiedi un
preventivo GRATUITO

E-mail: [email protected] - Pec: [email protected]
Numero Verde: 800 58 92 21





    © Studio Parotelli 2021 | Via  Monte Napoleone 8 20121 Milano (MI) | P.Iva 03376850131 | Made by WebinWord